Non solo loghi: le pagine speciali di Google

Degli specialissimi loghi di Google, personalizzati ad ogni ricorrenza, se ne sa già tanto. Ciò che passa un po’ più inosservato invece è che la homepage qualche volta promuove siti, campagne e prodotti con una scritta sotto la search box. Di solito, sono link a brevissima scadenza e qualche volta compaiono soltanto in alcuni paesi.

Durante la Giornata Mondiale dell’AIDS, l’homepage diede spazio al noto logo di (Red), che vende prodotti speciali il cui ricavato va a favore della ricerca (la Apple ad esempio contribuisce con le vendite degli iPod color rosso). Per sostenere e reclamizzare invece la campagna a favore del risparmio energetico, “Lights Out San Francisco“, Google apparve in nero accompagnato dalla didascalia “Abbiamo spento le luci per un giorno. Ora tocca a te” , con un link all’iniziativa. Alle volte, in occasione di sciagure ed eventi drammatici, Google ha anche incluso delle note e dei messaggi: dopo l’attentato a Londra, il sito inglese di Google apparve accompagnato da un ribbon nero e da una nota che segnalava un numero verde da chiamare per notizie ed emergenze. Il black ribbon, simbolo di lutto, era collegato alla pagina delle Google News, e tornò ancora nel marzo 2004 dopo l’attentato a Madrid.

L’11 settembre 2001 Google pubblicò una nota drammatica: “Ultim’ora: attacco agli Stati Uniti”, accompagnata dall’avviso che molti siti in quelle ore erano irraggiungibili per via dell’alta richiesta e che perciò – attraverso l’uso dei loro server – mettevano a disposizione anche i collegamenti alle versioni cache dei siti giornalistici. Google affermò che in quel terribile giorno “fra le prime 200 ricerche effettuate dal loro motore di ricerca, quelle relative a siti di quotidiani e notiziari erano aumentate di più di 60 volte rispetto al consueto numero di queries giornaliere”.

{via Blogoscope, The Google Homepage FAQ}