"Maxthon": un browser poco conosciuto e davvero rivoluzionario

maxt

Un recente articolo del celebre CNet segnala anche per quest’anno le 100 migliori applicazioni per il web più premiate e apprezzate dagli Internet users di tutto il mondo. Nella categoria dei browser per navigare sul web se "Firefox" conferma la sua meritata fama come miglior applicazione del mondo per navigare su Internet, tra gli altri vincitori ne ho notato uno che non conoscevo: si chiama Maxthon (prima noto come MyIE2) e dopo averlo usato in parallelo ai miei altri browser per un paio di giorni, devo dire che mi ha piacevolmente stupito anche per i suoi più di 140 milioni di downloads da parte degli utenti di tutto il mondo.

Tra le tante personalizzazioni, spiccano ovviamente le più comuni come:

  • la funzione "tabs", ovvero le comodissime schede per visualizzare più pagine senza cambiare schermata
  • la totale importazione di link preferiti dai browser più comuni (percorso: "Preferiti > Altre azioni", con importazione automatica all’apertura di Maxthor dei preferiti di Explorer
  • la possibilità di stampare una schermata visualizzandone una comoda anteprima ("File > Anteprima")

La vera originalità del browser sta però nelle funzioni integrate che comumente non è facile trovare in nessuna delle applicazioni simili più conosciute. Vediamone alcune:

  1. Schermo Diviso (una piccola icona azzurra vicino alla toolbar di ricerca): consente di visualizzare in parallelo due finestre del browser completamente navigabili e indipendenti l’una dall’altra
  2. URL Alias: altra funzione utilissima per non "intasare" la cartella dei link preferiti: consente di assegnare a qualunque pagina un nome facile da ricordare in modo da richiamarla dalla barra di ricerca senza necessità di digitare l’indirizzo http per intero
  3. URL Key: attivabile dal Centro Impostazioni del menù Strumenti, permette l’apertura in contemporanea di diversi siti con un unico tasto
  4. Super Drag & Drop, forse la funzione davvero più comoda e originale: consente infatti di cercare un termine in un motore di ricerca a scelta tra Google o Yahoo semplicemente evidenziando la parola e trascinandola sulla toolbar
  5. Mouse Gestures: controllo totale del browser per le funzioni indietro, avanti, aggiorna e chiudi scheda con semplici gesti disegnati col puntatore del mouse, tutti completamente personalizzabili dal percorso "Strumenti > Centro impostazioni Maxthon > Controllo da mouse" e con la possibilità di scegliere anche il colore della linea del movimento
  6. Cattura Schermate: un comodissimo screencapture integrato con opzioni di ritaglio, di cattura schermo, finestra, pagina visualizzata e tutte le pagine, completamente personalizzabile dalle opzioni e possibilità di impostare il formato dell’immagine, la qualità, la cartella di destinazione e un funzionale "copia negli appunti" per la memorizzazione temporanea e un veloce "incolla immagine" nell’applicazione desiderata 

L’interfaccia di Maxthor è inoltre davvero molto semplice e gradevole e dal menù "Visualizza" è possibile scegliere lo stile del layout (offerto in 4 modalità grafiche che richiamano Office 2000, 2003, XP e XP Native, che è quella di default) e cambiare anche la skin con la comoda possibilità di scaricarne altre dal sito ufficiale. Utilissime anche le funzioni "zoom", per ingrandire o rimpicciolire le dimensioni di una pagina, e "dimensioni testo" per adeguare la lettura ai propri gusti e alle proprie comodità. Decisamente esclusive anche queste altre ottime funzioni:

  • Ad Hunter, sistema avanzato che blocca i pop-up e rimuove ogni contenuto pubblicitario delle pagine in cui navighiamo
  • Web Sniffer, che aiuta a recuperare gli indirizzi web dei video FLV inclusi nei siti che stiamo visitando
  • Feed Reader, un lettore integrato di feed RSS molto efficiente
  • Smart Acceleration, che velocizza il caricamento dei siti che visitiamo con più frequenza
  • il Raccoglitore, un originale dispositivo integrato (visualizzato con una minuscola icona a forma di libro nell’angolo inferiore destro del browser) che permette trascinare del testo o dei link per recuperarli con facilità sostituendo quindi il classio copia-e-incolla nel notepad (molto utile mentre si fa una ricerca)
  • Anti-Freeze, una funzione davvero comodissima che in caso di chiusura accidentale di Windows o blocco del nostro computer, riapre Maxthon esattamente alle pagine in cui stavamo navigando
  • Floating Icon, una piccolissima icona color verde a forma "+" che appare posizionando il cursore vicino ogni immagine rendendo possibile lo zoom, il salvataggio su disco e altre comode opzioni davvero in un click

Maxthon integra inoltre tantissime altre funzioni tutte da scoprire compresa la possibilità come Firefox di aggiungere utili plug-in, rende l’accesso ad ogni funzione semplicissimo anche grazie alle tante piccole icone incluse nell’interfaccia e al grande utilizzo del tasto destro, ed è completamente gestibile e facilmente personalizzabile dal menù "Strumenti > Centro Impostazioni Maxthon". Maxthon ha infine numerosi siti di appassionati e un vivace forum pieno di notizie utili, suggerimenti e curiosità.

Davvero un ottimo browser alternativo ricchissimo di opzioni che val la pena conoscere meglio.

Print Friendly


Leave a Reply