“Blogging@School”: l’utilizzo dei blog nell’attività scolastica dei nostri alunni

blog

Graham Wegner è un insegnante australiano di scuola primaria responsabile del dipartimento informatico e autore dell’ottimo blog didattico “Teaching Generation Z“. Qualche settimana fa ha organizzato un utile incontro con i genitori dei suoi alunni per spiegare l’utilità dei “social media” in campo didattico e per presentare il suo progetto scolastico sull’uso dei blog in classe e quindi sull’utilizzo di Internet in maniera sicura e finalizzato alla reale fruizione della cultura e al miglioramento nel campo dello studio con l’aiuto immenso delle nuove tecnologie.

Gli entusiasti genitori hanno preso parte ad un bel dibattito e tra i vari documenti informativi, Graham ha proposto loro una breve ma efficace presentazione in Power Point, “Blogging @ [=at] School“, ora disponibile su Internet e provvista anche di un utilissimo Google Doc che riporta il commento alle varie slides. Anche se la scuola è terminata, vale veramente la pena sfogliare questa piccola e preziosa risorsa condivisa e visionarne il commento, per trarne un utile spunto e organizzare in futuro anche nelle nostre scuole progetti utili e al passo con i tempi. Inseriamola tra i nostri link preferiti:

“Handwriting”: printables gratuiti per scrivere correttamente l’alfabeto

alf

Internet offre numerosi strumenti didattici per insegnare ai bambini la corretta scrittura del corsivo e dello stampatello. Tra i vari tools già segnalati in questo blog, ne indico un altro offerto dal ricchissimo sito inglese Tslbooks.com.

Si tratta di un set di printables in pdf completamente gratuiti e davvero eccellenti, a difficoltà graduale, personalizzabili e con scrittura guidata o libera tutti su fogli a righe. Vediamoli meglio:

  1. Kindergarten Handwriting Practice consiste in un set di 26 fogli corrispondenti alle 26 lettere dell’alfabeto internazionale: per ogni lettera vengono fornite maiuscole/minuscole, guida con riga e frecce indicative per la tecnica di scrittura più corretta, e un simpatico disegno corrispondente ad una parola inglese; sono forniti anche per la pratica del corsivo.
  2. Handwriting Practice offre 13 fogli con maiuscole/minuscole in cui esercitare la scrittura guidata di gruppi di lettere con fogli di ripasso finale e piccoli disegni a cui corrisponde una parola in inglese da indovinare; utili per la ripetizione
  3. Lower Case e Upper Case Alphabet Printing Practice sono 2 set di fogli in cui viene fornita la maiuscola e minuscola di ogni lettera senza guida
  4. Primary Handwriting Practice worksheet consiste infine in un ottimo template completamente personalizzabile direttamente al computer: basta scaricarlo, aprirlo con Adobe, insererire parole a scelta (come esempio ho inserito il titolo del blog) e poi stampare. Ogni lettera viene automaticamente riprodotta in stampatello con frecce di guida per la scrittura, e ne viene fornita anche una versione per il corsivo e senza guida ottima per aumentare il livello di difficoltà (riproporrò questo importante generatore anche nei prossimi mesi, alle porte del nuovo anno scolastico, in un nuovo post-memorandum).

I tools sono molto utili per i bambini molto piccoli e soprattutto per gli studenti con disabilità psichiche e motorie, e non è obbligatorio conoscere la lingua inglese per poterli utilizzare in classe. Li consiglio a insegnanti e genitori, e li considero preziosissimi per migliorare le abilità di coordinamento, la percezione visiva, la lettura e lo spelling. Per altri stampati gratuiti date un’occhiata anche ai post:

“Spickr”: multi-browser per navigare in centinaia di siti con un click

spickr

E’ ancora in versione beta, ma promette di essere davvero un comodo strumento per navigare in Internet e scoprire il meglio della rete in maniera veloce e molto pratica.

Spickr (che gli autori, tengono a precisare, sta per “search-oriented site picker” facendo intuire una pronuncia tipo “es-picker”) è un sito in lingua inglese che permette un accesso immediato a decine di pagine popolarissime raggruppate in modo tematico in un comodo menù laterale che possiamo anche temporanemente chiudere. Fra le sezioni, ci sono:

  1. Popular, che comprende siti come Ebay, Google News, Yahoo!, Time e CNN
  2. Helpful, che integra utili accessi a Google Reader, Google Translator e World Clock
  3. Magazines, che permette di leggere decine di riviste e giornali in lingua inglese come Newsweek, The Economist, People, The New Yorker, Reader’s Digest
  4. Internet Buzz, un gruppo utilissimo che integra siti come StumbleUpon e del.icio.us per scoprire in modo veloce le ultimissime novità del web

Spickr include inoltre la sezione “Random Site“, raggiungibile dal gruppo “Popular”, che permette di girovagare casualmente per la rete aprendo un sito a caso, e fornisce la possibilità di navigare direttamente nei nostri bookmarks su del.icio.us inserendo il nostro username. Il browser integrato, davvero molto comodo perchè ci evita di aprire decine di siti in altrettante decine di schede, permette anche di digitare l’indirizzo di un sito e aprirlo dall’applicazione, trasformandolo anche in homepage predefinita. Spickr consente anche la Quick Search nei siti Google, Wikipedia e YouTube inserendo il termine di ricerca nella toolbar e cliccando su uno di questi tre motori di ricerca.

Un ottimo tool gratuito per navigare risparmiando davvero tanto tempo.

{via Feed My App}