“Mathway”: un utile problem solver online per migliorare la matematica

mathway

La matematica e tutte le discipline ad esso affini – algebra, trigonometria, calcolo – non sono il soggetto principale di questo blog e per quel che mi riguarda le ho tutte messe nel cassetto quando mi sono iscritta alla Facoltà di Lingue Straniere dove non c’era più bisogno di studiarle. Certo è che da allora non è cambiato molto e che la matematica resta una bestia nera per gli studenti delle scuole italiane e per le università che sfornano ormai davvero pochissimi esperti del settore. La rete offre però tantissimi siti di supporto e alcuni principalmente finalizzati innanzitutto a far riaccendere la passione per il calcolo.

Uno di questi è Mathway, un problem solver gratuito e completo che risolve in pochi secondi tantissime operazioni di algebra, pre-algebra, matematica, pre-calcolo, calcolo e trigonometria, fornendo molti esempi ed una chiara e dettagliata spiegazione della soluzione proposta.
E’ perfino possibile inserire il testo di un problema, costruire grafici e incollarli nei blog o spedirli via email. Per quanto abbia provato a giochicchiarci un po’, non ne ho cavato un ragno dal buco avendo ormai dimenticato tutto eccetto le 4 operazioni e le espressioni di algebra – che mi piacevano molto – , ma a prima vista il tool sembra davvero ben fatto e vanta di aver risolto la considerevole cifra di oltre 1 milione di calcoli.
L’unico ostacolo è dato dalla lingua inglese, ma corre in aiuto un utile glossario dei termini e apprezzo molto l’idea che gli studenti italiani possano coniugare la matematica con l’inglese (bestia nera per certi versi anche quest’ultima…).

Non resta che provarlo. Buona fortuna :D

{via Feedmayapp}

“Old Pictures”: una magnifica collezione di foto dell’America tra il 1850 e il 1940

oldphotos

Davanti a un sito come questo, gli amanti del genere restano davvero incantati: Old Pictures è una collezione incredibile di fotografie autentiche che ritraggono la vita americana tra il 1850 e il 1940, presentando soggetti storici come Abe Lincoln (nella foto) e fotogrammi di vita quotidiana.

Le strade, gli edifici, i buffi mezzi di trasporto, gli arrivi a Ellis Island con la valigia di cartone (nella foto), i viaggi avventurosi o disperati alla ricerca di una vita migliore negli anni della Febbre dell’Oro (nella foto), gli Indiani d’America: ore e ore di spettacolo fotografico da lasciare senza fiato per un viaggio nel tempo davvero affascinante e per VEDERE LA STORIA nel suo compiersi. Il blog è davvero ricchissimo ed è diviso in alcune categorie:

  1. Defining Moments raccoglie alcuni scatti diventanti l’emblema di un’era: il primo volo, Lincoln sul campo di battaglia della Guerra Civile, Eisenhower ritratto nel giorno del D-Day
  2. Picture Collections comprende gruppi di foto a tema su, ad esempio, l’America degli anni ’30, il Far West, i Nativi Americani, i Fratelli Wright
  3. Themed Collections raccoglie altre foto a tema divise ancora più dettagliatamente per anno o per argomento trattato: splendide quelle sugli Afro-Americani o scattate durante il Proibizionismo
  4. Picture of the Day conduce ad un secondo blog a cui è possibile iscriversi via feed rss e che ogni giorno presenta una foto particolare arricchita dalla sua storia

Presente anche un comodo motore di ricerca interno. Ogni foto e ogni sezione sono commentate in maniera davvero chiara, narrativa e descrittiva, per svelarci curiosità, particolari o dettagli riferiti all’immagine proposta. Una risorsa incredibilmente bella e utile, adattissima anche nelle nostre aule per proporre ai ragazzi una storia diversa e per immagini, dall’impatto sicuramente straordinario, preparando ad esempio dei PowerPoint utilizzando anche le ottime didascalie che accompagnano ogni foto, o degli slideshow tematici salvando le foto per noi più significative in una cartella del nostro computer e utilizzando programmi come PhotoStory 3 o PhotoStage. Da non perdere.

Per altre risorse sulla Old America, vi rimando ai post:
1- I 10 bar più vecchi d’America
2 – Digital Vaults

Gli “Educator’s Calendars” di Ottobre

teachcal-oct

A partire da oggi, QuickTips rilascerà ogni mese un gruppo di utili calendari didattici adatti soprattutto a docenti di lingua inglese per trarre spunti quotidiani originali e diversi da inserire nelle attività didattiche e per ricordare eventi storici e ricorrenze:

Per saperne di più sugli “Educator’s Calendars“, vi rimando a questo post.

“Picasa 3″: tantissime novità in arrivo con selezione di clip estratte dai video

pic-video

clicca la foto per lo zoom

Picasa, il celebre programma gratuito di Google per gestire e ritoccare le foto, giunge alla versione 3 con importantissime novità che vedremo nelle prossime settimane e che lo cominciano a rendere davvero completo e indispensabile.

Sebbene in beta e quindi ancora soggetto a miglioramenti, la nuova versione disponibile per ora in inglese rende finalmente possibile il video-editing consentendoci in pochi click non solo di visionare semplicemente i video contenuti nel nostro computer, ma anche di selezionarne e isolarne una parte, di rimontarli e di caricarli direttamente nel nostro account su YouTube. Vediamo come fare.

Il piano di lavoro si presenta essenziale e con poche chiare sezioni fondamentali (nella foto):

  1. nella prima troviamo icone che ci consentono di catturare il video in comode immagini (Take Snapshot) e di caricarli su YouTube compilando subito titolo, descrizione, tags, categoria e di scegliere se renderlo o meno pubblico. La terza opzione, Export Clip, è parte integrante del procedimento che andremo a eseguire prima dalla sezione 3;
  2. la seconda sezione è la parte centrale che contiene il video da rieditare;
  3. la terza comprende due piccole icone per selezionare e salvare soltanto una parte del video: “In” consente di impostare l‘inizio, “Out” il termine della selezione. I passaggi vengono controllati da piccoli messaggi a scomparsa compresi nella sezione 1 del piano di lavoro, Redo/Undo Start/End Point, che basterà cliccare per annullare o ripetere le operazioni di selezione.
    Per effettuare i passaggi, clicchiamo “In” e trasciniamo la barra verde sotto il video finché non troviamo la sezione scelta come iniziale; clicchiamo su “Play” per vedere il video e tenere sotto controllo così il filmato; per terminare la sezione scelta, clicchiamo Out e selezioniamo sulla barra il punto in cui vogliamo che il video finisca. La selezione sarà facile da intuire e vedere subito in anteprima perché la barra sotto il video si colorerà di verde lasciando le altre zone inattive. Completata la selezione, torniamo al punto 1 e clicchiamo su Export Clip per salvare.

Nella sezione compaiono anche una barra di ricerca veloce dei video presenti nel nostro computer (nella foto: 4), che basterà scorrere cliccando poi su “Play”, icone per il controllo del volume e la visione full screen, e un link diretto alla sezione di montaggio video e foto per creare slideshow. Altri piccoli tutorial presto su QuickTips.

Google compie 10 anni :)

Google

Esattamente dieci anni fa, il 27 settembre 1998 nasceva il motore di ricerca Google, un’autentica rivoluzione del nostro tempo e dell’intero World Wide Web.

In tutti questi anni la maggior parte di noi ha assistito alla moltiplicazione di tools e applicazioni regalateci da Google e ormai di uso quotidiano, e ha aperto l’homepage ammirando incuriosita e tante volte incantata il logo del giorno: per festeggiare, il sito stavolta propone un “doodle” davvero speciale che torna indietro nel tempo a quelli che furono i caratteri del primissimo logo di Google degnamente celebrati come i festeggiati del giorno con cappellini e megatorta :) Il pacchetto regalo invece visualizza il desiderio degli sviluppatori: un nuovo server rack.

Per festeggiare e ripercorrere la storia di questa vera rivoluzione del web e del nostro modo quotidiano di utilizzare il computer, Google ci regala una bella timeline tutta da navigare e piena di curiosità. Da non perdere la pagina dei doodles: 10 anni di bellissimi “disegnini” nati dalla matita e dal genio di Dennis Hwang.

happybirth-goog10

:D

“Science Machine”: i prodigi della grafica computerizzata


Science Machine from Chad Pugh on Vimeo.

Chad Pugh è un artista che, su richiesta di Vimeo per l’update del fortunato sito di hosting video, ha prodotto una stampa davvero inconsueta e molto originale: l’universo racchiuso in un disegno.

Il prodotto, splendido e ricchissimo di dettagli, distribuito in sole 250 copie andate a ruba, è stato affiancato da un video che ne mostra il suo sviluppo, disponibile anche in versione HD e full lenght. Uno spettacolo di particolari, di abilità e di tecnica da non perdere, in un time lapse di screenshots per un lavoro che ha richiesto mesi di impegno.

Per saperne di più su Chad Pugh, visitate il suo sito che, fra l’altro, ospita un’altra stampa davvero molta bella, “Afloat“.

“The SoundtrackINFO Project”: trova i brani non elencati nelle colonne sonore ufficiali dei film

tn_strackinfo

Per quanto dettagliate, le colonne sonore elencate e proposte da siti come l’iTunes Store, Amazon o altre piattaforme di ascolto in anteprima e vendita dei cd non sempre riportano fedelmente tutti i brani che hanno segnato un determinato film. Non è colpa dei siti, ma delle case discografiche che spesso non rilasciano cd ufficiali realmente completi.
E’ il caso di film come “Il Diavolo Veste Prada“, per cui è stata un’impresa per tantissimi utenti cercare quel bel brano d’apertura di KT Tunstall che scorre con i titoli di testa, oppure come “Shrek 3“, la cui colonna sonora ufficiale non riporta un brano struggente che è rimasto nel cuore di molti attenti spettatori, la bella “9 Crimes“.

Per far ordine e risalire davvero alla colonna sonora ufficiale di un film completa anche di quei brani non elencati dal corrispondente cd ufficiale, ho scoperto un sito dettagliatissimo di informazioni e curiosità: “The Soundtrack Info Project“. Per ogni colonna sonora, che possiamo trovare nel suo titolo in lingua inglese tramite il comodo motore di ricerca o la barra alfabetica, viene proposta una scheda con:

  1. Album art (la copertina ufficiale del cd)
  2. Product Details, con i dettagli su casa discografica, data di uscita, etc.
  3. Album tracklist completa di tutti i brani
  4. Lista dei brani non compresi nel cd ufficiale visualizzato
  5. Soundtrack Q & A, un utilissimo elenco di domande e risposte fatte dagli utenti riguardo ad esempio un brano che sottolinea una particolare scena del film
  6. Feedback, una social section da cui possiamo inviare la pagina via email, fare una domanda, aggiungere altre informazioni o correggere quelle fornite dagli utenti

Per risalire al titolo del film originale, una volta completamente stravolto dalle case di produzione cinematografiche italiane ma che ora tende a rispettare e sempre più spesso a mantenere il titolo in inglese, consiglio di cercarlo in italiano in siti come FilmUP: ogni scheda del film riporta infatti il suo titolo originale. Per ascoltare e scaricare poi il brano trovato nel nostro pc, vi rimando a uno dei siti elencati in questo post.

per i testi delle colonne sonore, rimando al post “STLYrics”