“The modern schoolteacher” :)

the modern schoolteacher

Simpaticissima vignetta del cartoonist americano Bruce Plante sulla triste realtà di noi docenti e in particolar modo di noi professoresse:

capelli in disordine per tutto il giorno, soldi necessari per le classi rimettendoci di tasca nostra, scarpe comode e adatte a tutto (alunnetti ingovernabili compresi), aeroplanino di carta in arrivo dagli studenti, carello solleva-pacchi con unità didattiche, compiti da correggere e registri da aggiornare entro il giorno dopo e, dulcis in fundo, note dei genitori che dicono che gli insegnanti sono pagati anche troppo!

Da stampare e incollare… nei nostri registri per riderci su (che non fa mai male) :D

Print Friendly


7 Responses to ““The modern schoolteacher” :)”

  1.   nadia Says:

    Ah ah ah ah ah! Trooooppo carina!
    Di sicuro da stampare e infilare nel registro!
    Alla nostra miss manca giusto un lettore cd infilato sotto al braccio (ne sai qualcosa?).

    Ciao Anna, ti leggo e ti seguo!

    Nadia

  2.   anna Says:

    ehehehe vero, il lettore :D grande e pesantissimo!

  3.   anna rosa balducci Says:

    Speriamo che nel mondo anglosassone sia rimasta almeno l’ironia,anche a scuola.
    Qua in Italia nei consigli di classe noi docenti anziani,’consegnati’ a permanenze in servizio ,con l’ironia ci proviamo(io ci provo),risultato:quasi nessun collega la intende,fatica doppia,le battute vanno corredate di didascalie opportune.
    Meglio dirle fuori,all’edicolante o alla signora delle pulizie.
    Suggerisco sul tema riunione d’urgenza del MIUR.

  4.   anna Says:

    concordo, Anna Rosa. Grazie del commento e… continuamo a provarci con l’ironia visto che non c’è rimasto altro in cui sperare, per ora :)

  5.   anna rosa balducci Says:

    Mi spiace che questo bel blog non abbia numerosi interventi,l’argomento è ricchissimo e doveroso.
    Potrebbe la nostra ‘schoolteacher’ di cui sopra,diventare protagonista di un’esilarante striscia,ce ne sarebbero di dati da evidenziare.
    Uno,per esempio:in tempi di pensioni bloccate per gli ‘over ’60′,li vogliamo pensare tuttu questi insegnanti anziani alle prese con il meccanismo sempre piu’ vuoto e violento di questa scuola?
    Gaffes a non finire,errori,punizioni,necessita’ di ‘badanti’ per i nostri, un ‘albergo dei matti’,alla Toto’.

  6.   anna Says:

    come hai ragione, anna rosa… se sapessi disegnare copierei la schoolteacher disegnata da quel bravo vignettista americano e ne farei davvero una striscia con tutto quello che si ha da raccontare… :) Totò ne farebbe certo un film in più episodi

  7.   anna rosa balducci Says:

    Siamo ancora qua,un po’ ridicoli a dire il vero.
    Noi sessantenni desideriamo andarcene e i piu’ fortunati sono anche riusciti a mantenere un dignita’,le proprie convinzioni,ecc…
    Gli ormai non piu’ giovani invece si sono ingrigiti nel precariato e non si capisce che progetto di scuola abbiano.
    I veri giovani,poi,che stanno alle porte,forse i piu’ giusti per reggere una situazione educativa pesantissima,entreranno solo se dotati di muscoli allenati e di molta faccia tosta.
    Cosa si prevede per la scuola pubblica nei prossimi dieci anni?

Leave a Reply