“Picasa 3”: come ridimensionare le immagini o aggiungere un watermark

picasaresize

Picasa è un versatile software gratuito di gestione immagini fornito da Google. La versione 3, di cui ho parlato in questo post, contiene numerosissimi strumenti aggiuntivi di editing che rendono possibili veramente tante modifiche utili a migliorare le nostre foto. Tra questi però, attivabili con un doppio click sull’immagine selezionate, continua però a mancare un chiaro “resizer” per cambiare le dimensioni delle foto.

Una modalità per attivarlo però esiste e magari non tutti lo conoscono:

  1. selezioniamo la foto da ridimensionare
  2. dal menù “File” scegliamo “Esporta immagine nella cartella”, scegliendo un percorso in cui inserire la foto finale modificata (consiglio sempre il desktop, la cartella documenti o quella immagini, per un più semplice recupero)
  3. in “Ridimensiona a” visualizzato nella finestra che apparirà subito dopo, potremo cambiare le dimensioni della foto sia selezionando quelle preimpostate dallo slider vicino al valore dei pixel, sia inserendo un valore numerico personalizzato; possibile anche impostare il tipo di qualità dell’immagine in uscita
  4. dalla stessa finestra, spuntando “Aggiungi watermark”, è possibile aggiungere una sigla personalizzata da aggiungere alla foto

Al termine, basterà dare l’OK e andare poi a recuperare l’immagine modificata. Semplice e utile.

“Cintanotes”: ottimo tool gratuito per gestire note e appunti mentre navighiamo nel web

cintanotes

“Cintanotes” è uno straordinario programmino gratuito che uso con successo già da un pezzo e che aiuta a gestire note e appunti collezionati navigando nel web in maniera semplicissima ed efficace. L’ultima versione del software ha prodotto ulteriori miglioramenti, ed il suo utilizzo resta davvero facilissimo:

  1. installato il programma, leggero solo 635 Kb, tutto ciò che dobbiamo fare è selezionare il testo che vogliamo isolare e trasferire in una nota, e cliccare contemporaneamente i tasti Ctrl+F12 del nostro computer
  2. il testo selezionato verrà inserito automaticamente in una nota creata dal programma e già completa di titolo, data e anche l’indirizzo web della pagina da cui l’abbiamo preso
  3. potremo apportare modifiche, inserire tags di riconoscimento oppure unire la nota ad altre create in precedenza selezionando dal menù il percorso “Edit > Merge”

Cintanotes offre anche altri utilissimi strumenti, tra cui:

  1. la Tag Sidebar dal menù View, che visualizza una barra laterale in cui possiamo digitare un termine o un tag di riferimento per ritrovare le nostre note in un attimo
  2. il Color Theme, per cambiare le tinte dominanti del programma
  3. l’opzione Note Appearance per scegliere font e dimensioni del carattere
  4. Hot Keys, dal menù Options, per impostare una nuova combinazione di tasti da cliccare per catturare il testo da importare nelle note
  5. la funzione Silent Clipping, per collezionare via via le nostre note senza visualizzare ogni volta la finestra completa del programma
  6. il riordino delle note, che possiamo spostare con i tasti Alt+Freccia su o Alt+Freccia Giù

Le note vengono infine automaticamente memorizzate e possono essere esportate in un file di testo. L’ottimo e chiarissimo sito ufficiale fornisce una spiegazione dettagliata di tutte le funzioni del programma che, fra l’altro, è disponibile anche in una versione portatile veramente leggerissima, solo 352 Kb, che possiamo copiare in una pen drive USB per utilizzare il tool e memorizzare note e appunti su qualunque pc.

Veramente ben fatto.