“Text2MindMap”: utile strumento online per preparare in pochi click una mappa concettuale

May 24, 2012

Photobucket

In queste ultime settimane di scuola, con studenti e insegnanti impegnati nella preparazione del materiale d’esame di stato, potrà tornare utile un’applicazione molto nota e semplicissima da usare per le mappe concettuali: Text2MindMap.

Si tratta di un portale completamente gratuito e senza obbligo di registrazione che da un elenco di voci genera un grafico in formato immagine pronto da scaricare e inserire, ad esempio, come guida visuale al percorso delle tesine o al sommario di un programma d’esame. Vediamo come fare:

  1. nella sezione “Outline your text”, dove troviamo come esempio un semplice elenco dei mesi e delle stagioni in inglese, scriviamo il nostro testo raggruppando le voci desiderate attraverso l’uso delle icone “Tab” per impostare le rientranze
  2. terminato l’elenco, clicchiamo su “Convert to Mind Map” e al centro del portale visualizzeremo il nostro elenco modificato e trasformato in una semplice mappa concettuale
  3. dal menù laterale “Controls” potremo personalizzare il carattere (Font), i colori e le righe di collegamento tra le voci
  4. una volta terminato, basterà cliccare “Save map” per avere il nostro grafico in formato immagine

Un piccolo e minimale strumento d’aiuto per rendere più piacevolmente presentabili i nostri materiali di studio e ricerca.


“Quick Maps”: estensione per Chrome e Firefox per visualizzare istantaneamente le mappe di Google

February 16, 2012

Photobucket

“Quick Maps” è un’estensione per Google Chrome e Firefox che consiglio di non farvi mancare: puntando il mouse su una località o indirizzo trovato su una pagina web, consente di visualizzare immediatamente ciò che abbiamo selezionato in una piccola finestra di Google Maps senza lasciare la pagina in cui stiamo navigando.

La piccola finestra a scomparsa è una piccola versione del classico stradario di Google completa di tutte le modalità di visualizzazione previste: satellite, Street View, e altro. Per chi preferisce le opzioni più tradizionali, possiamo anche selezionare l’indirizzo o il luogo e poi scegliere “Search with Quick Maps” dal tasto destro del mouse.

Uno strumento di navigazione ottimo e immediato per localizzare immediatamente un luogo o un indirizzo specifico e utilissimo a scuola con lavagne interattive multimediali collegate a Internet per un’istantanea individuazione di una località.

installa Quick Maps per Chrome o Firefox


Quali stati festeggiano per primi e per ultimi il capodanno 2012?

December 31, 2011

Photobucket

Il sito “Time and Date” presenta un’interessante panoramica su chi per primo e via via per ultimo festeggia la mezzanotte. Noi privilegiati europei siamo al centro del mondo, ma prima di noi – a mezzogiorno ora italiana – chi ha già brindato al 2012 è stata Samoa, che a differenza degli anni scorsi, qualche giorno fa con un decreto ha modificato il calendario anticipando la Nuova Zelanda nei festeggiamenti e riformando l’intero fuso orario del globo :)

Per saperne di più e conoscere chi ora dopo ora saluterà per sempre il 2011 segnalo due piccoli tool semplici da utilizzare assieme a qualche simpatica curiosità:

  1. una lista completa di tutte le parti del mondo che festeggiano nell’ordine la mezzanotte con la differenza d’orario rispetto all’Italia
  2. la pratica Mappa interattiva  raffigurata qui nel post, con tutti i luoghi del mondo via via oscurati al loro ingresso nel 2012

Dopo la Nuova Zelanda e l’Australia, ecco le nazioni principali del mondo che daranno il benvenuto al 2012: Giappone, Cina, Thailandia, India, Afghanistan con un grande abbraccio ai nostri militari a Kabul, Emirati Arabi, Iran con la speranza di un 2012 dominato dal buon senso, Russia, Israele con un grande augurio di pace, gli stati Europei, Gran Bretagna e Irlanda, Brasile, Argentina, Canada, Stati Uniti coprendo un arco di varie ore comprese le Hawaii, le isole Cook e Pago Pago.

Per seguire gli eventi in tv, da non perdere la finestra dedicata su SKy Active di SKYTG24.


“Useful Charts”: grafici e tabelle per sintesi e ricerche

November 20, 2011

Photobucket

“Useful Charts” è un piccolo sito che propone una serie di grafici e tabelle per riassumere in maniera visuale e ordinata la sintesi di contenuti appartenenti a tantissime tematiche: scienze, storia, geografia, filosofia, religione e anche lo studio della lingua inglese.

La grafica di ogni tabella presentata è molto spartana, ma proprio per questo facilissima da riprodurre in programmi come Word e Powerpoint. Anche se fornito in lingua inglese, il materiale resta molto intuitivo ed è un ottimo spunto per sintesi e ricerche da proporre in classe.

Un sito da tenere d’occhio e da suggerire a insegnanti e studenti.


Infografica: i “Daily Chart” dell’Economist

October 27, 2011

economist daily chart

“Daily Chart” è un’utilissima e bella rubrica della versione online del popolarissimo “Economist” che fornisce mappe, grafici e dati statistici tratti da fonti autorevoli in maniera semplice e davvero ben fatta. Ogni post è corredato da un brevissimo articolo per illustrare più nel dettaglio il grafico proposto e ovviamente l’immagine di riferimento, pronta per essere incollata in siti, blog, ricerche e PowerPoint e fornire un più chiaro e moderno supporto visuale alle nostre lezioni.

Gli argomenti trattati sono davvero tanti, con grafici che vanno dalla questione degli Indignados e i movimenti di protesta presenti nel mondo, la situazione economica americana o la condizione della donna nei paesi arabi a curiosità più divertenti come quella proposta a corredo di questo post, cioè le torri pendenti più famose del mondo dopo la notizia sulla pendenza del Big Ben di qualche settimana fa (un modo anche molto simpatico per lezioni, ad esempio, sull’uso del comparativo o sulla lettura delle dimensioni in lingua inglese).
Per navigare nei vari e numerosissimi post, dove sono presenti anche dei video, basta andare in fondo alla pagina e cliccare sui vari numeri oppure sui tasti next e last.

Consigliatissimo a studenti e insegnanti, che troveranno di certo qualcosa di interessante per proporre lezioni sull’attualità più dinamiche e moderne.


“Popplet” per iPad: bellissima app per mappe concettuali, schemi e appunti

January 19, 2011

popplet

Se possete un iPad, “Popplet” è un’applicazione davvero da non lasciarvi sfuggire in questi giorni in cui viene proposta con un forte sconto pari al costo di meno di un pacchetto di sigarette.

Si tratta di una divertente utility che permette in maniera molto intuitiva di creare mappe concettuali per comporre schemi, originali gallerie fotografiche, scalette e tanto altro, per una migliore e più semplice visualizzazione dei contenuti.
Ottima per studenti e insegnanti, consente di esportare ogni mappa nei pratici formati pdf e jpg o di visualizzarla comodamente con una lavagna interattiva grazie al supporto VGA. Ogni box della mappa può essere ingrandito grazie allo zoom, può essere contraddistinto da un bordo di colore diverso e può contenere foto, testi in varie dimensioni e allineamenti, e anche disegni a mano libera.

Popplet è al momento offerto al prezzo scontato di €3,99 ed è possibile provarlo scaricando una versione gratuita (Popplet Lite) che comprende però qualche limitazione come la creazione di una sola mappa e l’assenza di esportazione in pdf, ma che fornisce comunque un’idea delle potenzialità dell’utility.

L’applicazione è in costante aggiornamento e presto consentirà anche anche di condividere le varie mappe via web. Per saperne di più ecco qualche link:

  1. il sito ufficiale di Popplet con tante foto d’esempio
  2. un bel videotutorial

scarica Popplet

prova l’applicazione gratuita Popplet Lite


“The True Size of Africa”: una mappa davvero originale

October 18, 2010

The True Size of Africa

In tanti fatichiamo davvero a comprendere quanto sia immensa l’Africa, più di tutti i nostri studenti. Il software designer Kai Kraus ha compilato uan mappa del continente davvero molto originale e divulgata dal noto attore e appassionato di tecnologia Stephen Fry, che ci aiuta a visualizzarne la grandezza in modo inconsueto: “The True Size of Africa”.

Su ogni area è infatti sovrapposta una nazione del mondo nella sua grandezza naturale comparata al continente africano: scopriamo così, a colpo d’occhio, che la pur immensa Cina non ne copre neanche la metà, che i grandi spazi degli Stati Uniti ne riempiono solo una parte o che la nostra riconoscibilissima Italia non è altro che un puntino. Molto utile anche la possibilità di visualizzare con immediatezza la grandezza delle nazioni prese come esempio comparate al nostro Paese.

La mappa è davvero interessante, ottima per insegnanti e studenti, e può essere scrutata e scaricata nei nostri computer anche in alta risoluzione completa di altri utili dettagli, come la Top 100 dei paesi più grandi del mondo (che ci vede al 71° posto coprendo lo 0,20% della superficie terrestre). Ecco qualche utile link:

  1. il link ufficiale
  2. la mappa ad alta risoluzione (2.482px × 1.755px)
  3. la mappa navigabile che ho postato su Zoom.it e completa di link (Embed) per incollarla in siti e blog
  4. la mappa semplice, senza dettagli

“How Big Really”: fantastico tool della BBC per misurare eventi o elementi geografici

September 25, 2010

howbigreally

“How Big Really” è uno strumento online davvero originale che permette di calcolare la dimensione o entità di un evento o elemento geografico spostandolo virtualmente su un’area diversa e a noi più familiare del mondo.

Utilizzando Google Maps, è infatti possibile cambiarne la prospettiva e ad esempio conoscere

  1. quanto sarebbe grande la Luna se fosse sulla terra o su una data area della terra, ad esempio in Europa
  2. quanto sarebbe ampia la superficie di una catastrofe naturale se fosse accaduta in aree a noi più vicine
  3. quanto sarebbero state grandi le Torri Gemelle o Stonehenge se fossero stati costruiti a Roma, Milano o in un’altra città o area del mondo
  4. quanto si estenderebbe la Grande Muraglia Cinese se la sua costruzione fosse stata iniziata in Italia (nella foto)
  5. quanto sarebbe grande la leggendaria Silicon Valley se si trovasse nel Centro Italia

e tanto, tanto altro. L’uso del tool, fornito in inglese, è semplicissimo e divertente: basta infatti scegliere un evento dalle categorie anche storiche poste sotto la mappa di Google, inserire nella striscia bianca posta sulla mappa il nome di una nazione o di un luogo a noi familiare (es: Italy), e poi cliccare su “Go”. In pochi secondi, la mappa visualizzerà con una striscia gialla le dimensioni dell’evento o elemento scelto sull’area da noi preferita.

Uno strumento geografico in costante aggiornamento, ottimo per la didattica, lo studio o la semplice curiosità.


“London Visitors’ Map”: utile mappa interattiva per scuole e turisti

June 18, 2010

London Visitors' Map :: A-Z Maps

“London Visitors’ Map” è la proposta pratica, gratuita e interattiva del sito A-Z Maps dedicata a chi è in procinto di partire per Londra e desidera avere a portata di computer una mappa un po’ inconsueta della metropoli.

A differenza di altre, la mappa visualizza infatti non soltanto le strade più note e le mete più storiche come Westminster, il Big Ben o Piccadilly Circus, ma anche destinazioni d’interesse culturale e artistico, come Sotheby’s o la sede della Virgin Radio, o i negozi più storici ed esclusivi come Liberty o Hamleys (nella foto).
La mappa è completamente interattiva e fornita di zoom, ed è anche possibile cliccare su ogni destinazione per conoscerne altri dettagli (orari di apertura/chiusura, siti ufficiali, e altro). Nella sezione “Overview”, in alto a destra della pagina, è presenta anche una comoda legenda (Key).

Un tool da inserire fra i siti preferiti del nostro pc, dedicato non solo ai turisti ma anche a studenti e insegnanti con un viaggio studio alle porte. Ottima anche da proporre in aula durante le lezioni di civiltà inglese, per una passeggiata per Londra diversa e moderna.


“Time.is”: utile portale con ora esatta, differenza tra fusi orari, mappe e tanto altro

February 16, 2010

timeis

“Time.is” è un piccolo portale apparentemente minimale ma denso di tantissime utility che possono risultare comode mentre siamo al computer.

Il sito si presenta con l’ora esatta mostrata a grandi cifre e offre la possibilità di:

  1. personalizzare la località
  2. verificare l’accuratezza dell’orologio del nostro computer
  3. controllare l’ora dell’alba (sunrise) e del tramonto (sunset)
  4. confrontare la differenza oraria tra 2 località a scelta nel mondo (ottimo in questi giorni per seguire senza errori le gare olimpiche di Vancouver)
  5. visualizzare la mappa di qualsiasi luogo grazie all’integrazione con Google Maps

Cliccando la località scelta e visualizzata sotto l’orologio, possiamo accedere inoltre ad altri utili dati come latitudine e longitudine, popolazione, zona del fuso orario di appartenenza, o se è vigore l’ora legale, il tutto seguito da altri utili dettagli sullo stato di riferimento, come popolazione totale, valuta, superficie, capitale, prefisso telefonico, sigla del dominio Internet e link diretti a Wikipedia.

Dalla sezione “Options” possiamo anche personalizzare il carattere, la modalità di visualizzazione dell’orario e della data e anche lo sfondo a scelta tra bianco e nero. Per cambiare la località di cui vogliamo maggiori notizie, basta inserirne il nome in “Enter location” in alto a destra dell’homepage.

Un sito da non farvi mancare tra i vostri link preferiti, soprattutto nel computer della scuola, per un pratico punto di riferimento e di consultazione anche geografica.

consulta Time.is